BIOTECNOLOGIE APPLICATE

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
BIOLOGIA APPLICATA (BIO/13)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Obiettivi formativi

Fornire conoscenze sulle basi del metabolismo e della fisiologia vegetale e presentare casi di studio ed esempi dell'applicazione delle conoscenze alle biotecnologie vegetali.

Prerequisiti

Biologia vegetale, genetica

Contenuti dell'insegnamento

Organismi modello per le biotecnologie - Arabidopsis thaliana L Heynn
Colture in vitro e sterilità
Micropropagazione
Terreni di crescita sintetici per organismi vegetali e ormoni vegetali
Epigenetica
Variazioni somaclonali
Colture di calli
Embriogenesi somatica
Estrazione del DNA da varie matrici vegetali, metodi, esempi
Quantificazione DNA ed RNA, metodi, esempi
Primers
PCR
Enzimi di restrizione
Clonaggio genico
Librerie geniche
Cenni sui concetti principali del sistema immunitario umano
Saggi ELISA, tipologie principali e usi
Estrazione, coltura incrocio di protoplasti (esempi)
Piante aploidi: androgenesi e ginogenesi: uso biotecnologico
Ploidità: variazioni e conseguenze fenotipiche (esempi), le chimere (esempi)
Triticaceae: T. aestivum e T. durum, evoluzione e differenze, usi
Proteine del T. durum
Frutti senza semi e frutti commerciali
Metabolismo secondario vegetale: principi di base
Pathway dell’acido shikimico
Cenni sul sistema nervoso umano
Alcaloidi vegetali: caratterizzazione e applicazioni in farmacologia, medicina e biotecnologie
Morfina: pathway metabolico biosintetico, azione sull’organismo umano, funzioni
Terpeni e Carotenoidi, esempi
Isoprenoidi, esempi
Composti fenolici vegetali, esempi
Fitoalessine: funzione, esempio

Bibliografia

materiale concordato con il docente

Metodi didattici

Il corso prevede lezioni frontali con illustrazione di materiale tratto dalla letteratura scientifica internazionale.

Modalità verifica apprendimento

L'esame orale prevede due domande su argomenti trattati nel corso. Una domanda è per la verifica delle conoscenze, e la seconda domanda verifica la capacità di applicare le conoscenze a casi pratici. Si verifica inoltre la capacità comunicativa dello studente nell'esporre correttamente gli argomenti con il linguaggio appropriato, e la capacità dimostrata nell'apprendimento.

Altre informazioni

Il docente consiglia vivamente di frequentare il più possibile le lezioni frontali e le esercitazioni